Risoluzioni Internazionali

  1. Home
  2. Risoluzioni Internazionali

Risoluzione Internazionale sulle candidatureapprovato il seguente regolamento internazionale, in conformità con gli articoli della Convenzione di Vienna (1961 e 1963).

Comunicato Stampa

Il Consiglio Supremo del Parlamento Mondiale degli Stati per la Sicurezza e la Pace, Nuova Società delle Nazioni, in conformità con la legislazione vigente sulle attività dei parlamenti e dei rappresentanti diplomatici ha approvato i seguenti regolamenti internazionali :

1) I membri del Parlamento Mondiale degli Stati per la Sicurezza e la Pace, Senatori, Deputati, politico consiglieri, ambasciatori, Ministri delegati, Dipartimenti Politici Ministri, Deputati e Consiglieri Diplomatici: sono tenuti a partecipare personalmente ogni due anni ai lavori parlamentari in Italia, lavori da affrontare durante la conferenza sulla sicurezza del Mediterraneo .

2) I Membri del Parlamento Mondiale degli Stati per la Sicurezza e la Pace, sono ufficialmente invitati dalla Presidenza Internazionale, questi, dovranno inviare un rapporto politico, scritto nella propria lingua nazionale da illustrare ai partecipanti durante l’Assemblea.

3) I membri del Parlamento Mondiale degli Stati per la Sicurezza e la Pace, residenti in Italia, che non di partecipano ai lavori più di due volte consecutive alle Conferenze, ignorando le comunicazioni della Presidenza e rifiutando di inviare un messaggio di giustificazione: con decreto presidenziale saranno dichiarati decaduti da ogni incarico politico e diplomatico per propria volontà.

4) I membri del Parlamento Mondiale degli Stati per la Sicurezza e la Pace, appartenenti al gruppo italiano, che non hanno mai partecipato personalmente ai lavori del Parlamento con almeno una presenza alle conferenze che riguardano la sicurezza sul bacino del Mediterraneo, che si svolgono ogni due anni in Italia: con decreto presidenziale saranno dichiarati decaduti da tutte le cariche politiche e diplomatiche. L’attività parlamentare non è ammessa per corrispondenza.

Firmato dal Signor PRESIDENTE. Sen. Viktor Busà.

Per il MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI SERVIZIO Sen. Dr. Manuel Pinto Da Costa.

Italia, giugno 17 th , 2003

 

Menu